HOME “SMART” HOME: IL SETTORE DELLA DOMOTICA LOMBARDO

Lo sviluppo di sistemi di Home e building automation in Italia ha raggiunto ormai la piena maturazione. Cresce, infatti, il numero di italiani che scelgono di vivere in una “casa intelligente” e cresce di pari passo la consapevolezza dei vantaggi in termini di comfort, sicurezza e risparmio energetico che l’integrazione tra impiantistica e le recenti tecnologie digitali possono offrire. L’approfondimento di questo mese è dedicato proprio delle aziende che si occupano di domotica e building automation, concentrandoci in particolare sulle realtà imprenditoriali del settore attive in Lombardia.

settore turistico

La distribuzione territoriale delle aziende della domotica lombarda si concentra prevalentemente tra le province di Milano (38,7%), Bergamo (17,1%), Monza-Brianza (12,4%) e Brescia (10,2%). Minore il peso nelle restanti province: Como (6,2%), Pavia (5,1%), Varese (4,4%), Lecco (3,3 %), Lodi (1,8%) e Mantova (0,8%).

La popolazione aziendale è formata in larga parte da aziende che si occupano del montaggio e delle manutenzione dei sistemi intelligenti (circa il 41,1% del totale). Tra quest’ultime, in particolare, è significativa la percentuale di chi installa gli impianti elettrici in edifici o altre opere di costruzione (35,8%). L’11,3% delle realtà imprenditoriali lombarde del settore produce i componenti hardware, mentre l’8,4% sono specializzate nello sviluppo dei software per la gestione integrata dei sistemi di riscaldamento, climatizzazione ed illuminazione.

Il tessuto imprenditoriale si caratterizza per una larga presenza di società di capitali (il 65,6% del totale): il 63,4% sono società a responsabilità limitata, mentre il 2,1% sono società per azioni. Minore la percentuale delle ditte individuali (18,5%) e delle società di persone (15,9%). Sul piano occupazionale il 74,7% delle aziende ha meno di cinque dipendenti, mentre solo il 4,1% ne impiega più di cento. In generale le imprese del settore lombardo della domotica hanno una media di circa 44,2 addetti.

Interessante il dato relativo alle startup. La percentuale delle aziende iscritte in qualità di attività imprenditoriali innovative è del 4,1%, nella quasi totalità dei casi imprese specializzate nella produzione di software per la gestione degli impianti per la building e home automation.

Infine, a fronte di un mercato in forte crescita, le aziende lombarde del settore delle quali si conosce il fatturato (circa il 86,5% del totale), si attestano prevalentemente nelle fasce di fatturato superiori a 100mila euro: il 40,3% nella fascia tra 100.000-499.99€, l’8,7% in quella 500.000–999.999 €, l’8,6% in quella 1.000.000–4.999.999 €, il 2,3% nella fascia 5.000.000–9.999.999 €, il 2,3% nella fascia 10.000.000–49.999.999 € e il 3,8 nella fascia di fatturato superiore ai 50.000.000 €.

Nella classifica delle imprese lombarde della domotica con il fatturato maggiore troviamo:
1. Abb Spa
2. Bticino Spa
3. Gewiss Spa
4. Honeywell Srl
5. Rehau Spa
6. Comelit Group Spa
7. Iseo Serrature Spa
8. Grohe Spa
9. Olimpia Splendid Spa
10. Ave Spa